Subscribe Now
Join my mailing list
Bruno-Cresca-Brand2018whiteversion

facebook
twitter
gplus
linkedin

facebook
twitter
gplus
linkedin
blog-headerbrunocresca.com
© 2018 created by Bruno Cresca
RIGHT CHOICE
going deeply​
10/11/2014, 18:22

Dentista, Imprenditore, Evoluzione, Cambiamento, Diversificazione



IL-DENTISTA-IMPRENDITORE


 Il mondo si muove autonomamente dalla volontà dei singoli esseri umani. Tutto quello che vi avviene deriva da processi naturali del tutto autonomi da noi oppure dalla somma di un complesso e articolat



Il mondo si muove autonomamente dalla volontà dei singoli esseri umani. Tutto quello che vi avviene deriva da processi naturali del tutto autonomi da noi oppure dalla somma di un complesso e articolato insieme di azioni poste in essere da tutte le persone che abitano la terra. La crisi attuale è quindi la conseguenza di scelte la cui origine è difficile da individuare, proprio come è difficile influenzarla o addirittura invertirla. Esiste però una cosa che rimane completamente nelle nostre mani, con la quale possiamo affrontare lo scorrere del cambiamento: Il nostro atteggiamento verso gli stimoli e le sollecitazioni esterne. Come ci vediamo come professionisti del settore odontoiatrico? Come vogliamo che sia il nostro studio dentistico? Come immaginiamo il rapporto con i nostri pazienti? La risposta a queste domande non la da l’universo, la diamo noi. Siamo noi che scegliamo la direzione della nostra vita e della nostra professione con la nostra forzandi volontà. Se questa sarà debole e indecisa, lo scorrere del mondo (enquindi anche della crisi) ci travolgerà come un fiume in piena in una vallatansenza argini. Se però, al contrario, decideremo di imporre il nostro modonpositivo di vedere le cose, trasformeremoni problemi e le avversità in opportunità.nnLanpotenza naturale dell’acqua, proprio come quella della natura in generale, puònessere distruttiva in quanto la sua forza non è paragonabile alla nostra. Ilngioco sta proprio qui, la mente umana, la nostra intelligenza, il nostronistinto primordiale di sopravvivenza, la nostra volontà, possono riuscire antrasformare quel pericolo in una risorsa, portando vita ed energia, attraversonla costruzione di dighe, di canali d’irrigazione e di centrali idroelettriche.nnAllo stesso modo il nostro studio dentistico può adagiarsi e sperare dinsopravvivere alla crisi del settore, subendo passivamente i colpi della sorte,noppure può salire sul ring delnmercato odontoiatrico e battersi con gli occhi di una tigre, perché consapevolendella propria preparazione e delle proprie risorse.nnAlcuni potrebbero dire: "Ma io lavoro giàntantissimo, eppure il mio fatturato e i miei pazienti stanno calando!". Anloro rispondiamo che forse il lavoro che stanno facendo non è quello giusto, onperlomeno non è quello veramentencompetitivo.nnQuanti studi dentistici esistono in Italia? Quantinodontoiatri? Quanti studenti nelle facoltà universitarie? Tanti, tantissimi. Entutti loro vengono formati nello stesso identico modo, ad essere forti nellanteoria prima e nella parte tecnica poi. Probabilmente la maggior parte di loronè molto brava, una parte di loro sarà eccezionale clinicamente, un’altra ancoransarà super-specializzata. Eppure lanmaggior parte di loro fa o farà le stesse cose di tutti gli altri professionistinnon differenziandosi di molto nel servizio che può offrire ainpropri pazienti. Nel mercato pocandifferenziazione significa poca marginalità.nnCosa fare, quindi? La risposta sta nel cambiare il proprio atteggiamento mentale.nNon bisogna più vendersi solo come medico, come un uomo di scienza, ma bensìncome imprenditore. A livello di tassazione uno studio dentistico è valutatonnella pratica come una piccola-media impresa italiana, perciò bisogna impararenad agire come imprenditori.nnEugene F. Ware disse una volta che "Tutta langloria deriva dall’aver osato cominciare" . Bisogna quindi saper trovare dentro di sé il coraggio dinmettersi in gioco in qualcosa di nuovo, di cambiare. Il dentista è giànabituato a studiare, in quanto deve tenersi aggiornato in continuazione suglinaspetti clinici e sulle recenti scoperte mediche, perciò non ha che danaggiungere solo qualche altro testo alla sua libreria personale.nnQuesti ultimi dovranno trattare di attività d’impresa, di management, di gestione finanziaria e del personale, di leadership, di comunicazione, di marketing.nnE’ una cosa che non si può fare a vostro parere?nEppure molti dentisti già lo stanno facendo. Molti dei nostri clienti hannonfatto propria questa filosofia, questo modo rivoluzionario di agire. Hanno faticato un po’ all’inizio,ncome in tutte le cose completamente nuove che si devono imparare da zero, manora che hanno ingranato, inrisultati che riescono a capitalizzare sono sorprendenti.


1
Recent posts

IL DENTISTA IMPRENDITORE

10/11/2014, 18:22

IL-DENTISTA-IMPRENDITORE

Il mondo si muove autonomamente dalla volontà dei singoli esseri umani. Tutto quello che vi avviene deriva da processi naturali del tutto autonomi da noi oppure dalla somma di un complesso e articolat

Create a website